Difficoltà e disturbi dell’alimentazione

Il collegamento tra il nostro comportamento alimentare e il nostro benessere emotivo è ormai assodato.

Il nostro comportamento alimentare (cosa mangiamo, ma anche e soprattutto il modo in cui lo mangiamo) è infatti fortemente condizionato dal modo in cui gestiamo le nostre emozioni. Ascoltare il proprio corpo, imparare a riconoscere i propri bisogni e rispondervi adeguatamente non è cosa da poco. Il successo o fallimento di un buon regime alimentare è quindi strettamente collegato a come noi stiamo con noi stessi, come ci trattiamo ( penso a persone che hanno un eccessivo controllo su sè stesse e quindi spostano questo stile controllante, talvolta ossessivo, anche sul cibo, oppure a persone che invece, per motivazioni inconsce legate alla propria storia personale, si boicottano, non si rispettano e trattano il proprio stomaco come una pattumiera).

Il lavoro che quindi propongo è quello di mettere a fuoco le molteplici buone ragioni del proprio comportamento alimentare, che però fino ad ora non hanno portato al risultato desiderato.

Dopo un primo colloquio di accoglienza, e alcuni (2/3 colloqui) di raccolta anamnestica, andremo a fare un lavoro integrato sulle proprie credenze, sui propri schemi cognitivi che impediscono il tanto desiderato cambiamento alimentare.

Alcuni step del lavoro saranno quelli di aiutare la persona a individuare e raggiungere i propri obiettivi (di peso e non solo!), lavorare sulla propria autostima, sulle risorse personali e sulla propria immagine esteriore e interiore.

Andremo poi a lavorare insieme sul significato della fame emotiva e ad analizzare i bisogni che sottende il cibo in questo caso e andremo ad imparare delle tecniche per gestire la fame emotiva e l’ansia ad essa connessa.

Da ultimo, ma non meno importante, andremo a vedere che significato ha un determinato comportamento alimentare per la persona, all’interno dei contesti relazionali in cui vive e nel suo tessuto affettivo.

Per trattare le difficoltà e i disturbi dell’alimentazione integro teorie e capisaldi propri dell’orientamento sistemico-relazionale a tecniche cognitiviste (tra cui, l’emdr).

Annunci